LA NAVIGAZIONE COSTIERA linee di posizione e TRASPORTO

6 febbraio 2018

La navigazione costiera si svolge “in vista” della costa, da dove, coadiuvati dalle pubblicazioni nautiche (Portolani di giorno, Elenco fari e segnali da nebbia di notte), possiamo riconoscere i PUNTI COSPICUI (oggetti facilmente riconoscibili e di coordinate geografiche note)

La navigazione costiera ci permette di conoscere la posizione raggiunta, con sufficiente precisione da considerarla come “certa” (va fatta per verificare l’attendibilità del punto stimato);

il punto si chiama “punto nave costiero”, ha come simbolo un cerchio crociato e, per essere valido, necessita sempre dell’orario in cui viene effettuato;

_ i punti nave si ottengono mediante l’intersezione di almeno due “luoghi di posizione”

_ luoghi di posizione: in senso geometrico, sono l’insieme dei punti che godono tutti di una determinata proprietà nello stesso istante (la circonferenza è il luogo geometrico dei punti, l’insieme dei punti, equidistanti dal centro);

in senso nautico tale proprietà deve poter essere accertabile a mezzo di misura (con degli strumenti disponibili in navigazione)

I luoghi di posizione considerati dalla navigazione costiera sono:

1)rilevamento magnetico o polare (luogo di posizione di eguale azimut)

2)cerchio capace e

3)allineamento (luoghi di posizione di eguale differenza di azimut)

4)cerchio di eguale distanza (luogo di posizione di eguale distanza) e 5)isobata (luogo di posizione di eguale profondità)

RILEVAMENTI, STRUMENTI DI MISURAZIONE E CORREZIONE

Rilevamento(Ril o azimut):angolo tra la direzione del Nord e la direzione di un oggetto

_ il rilevamento è il luogo di posizione di uguale azimut, cioè la semiretta uscente da un oggetto, su tutti i punti della quale si misura lo stesso angolo rispetto al Nord vero

_ bussola con cerchio azimutale: i rilevamenti si misurano con la bussola di governo fornita di un cerchio azimutale, composto da un cerchio girevole che si applica al mortaio della bussola, con un mirino, che si orienta verso l’oggetto per effettuare la collimazione, e da uno specchietto che permette la lettura istantanea del rilevamento sulla rosa

_ essendo misurati con la bussola di governo, i rilevamenti sono riferiti al Nord bussola (Rilevamento bussola = rilb);

per poterli tracciare sulla carta nautica devono essere trasformati in rilevamenti veri (Rilv), correggendoli di declinazione e deviazione:

Rilv = Rilb + (+/- d)+ (+/-decl)

NB: nel calcolo si introduce la deviazione corrispondente alla Pb che si ha nel momento dell’osservazione (completamente indipendente dal rilevamento misurato); non si entra nella tabella delle deviazioni con il rilevamento!!! Se cambia la prora cambia anche la deviazione!!!

 

BUSSOLA DA RILEVAMENTO  (o a torcia): bussola portatile dotata di alidada (mirino); comunemente utilizzata nella nautica da diporto (per fare i rilevamenti)

_ se i rilevamenti sono presi con una bussola a torcia, si riferiscono al nord magnetico

(rilm =rilevamenti magnetici) perchè questa, se usata in maniera corretta (lontana da campi magnetici della barca), non risente della deviazione; vanno corretti della sola declinazione:

Rilv = Rilm + (+/- decl)

ERRORI DEI RILEVAMENTI

_ errore nell’osservazione e nella lettura: generalmente piccoli, compresi nei limiti di 1°

_ errore nella correzione del rilevamento:valore complessivo inferiore a 1°

_ errori di grafismo: in genere piccoli se si carteggia con cura

 

 

 

 

 

PER L’ESAME SENZA LIMITI DEVI SAPER FARE QUESTI 10 ESERCIZI DAL 41 AL 50 scarica quiDAL 40 AL 50

per il PROCEDIMENTO LOGICO SCARICA DALLA SEZIONE DOCUMENTI

otrebor

Lascia un commento

Per lasciare un commento effettua il oppure registrati!